Da 13 anni il cinema per Boretto è stato vettore di cultura e momento di condivisione, l’attività del Cineclub Zambelli ha sempre affiancato quella dell’Amministrazione Comunale facendo diventare il giovedì sera appuntamento atteso non solo per i borettesi, ma anche per i cinefili dei paesi limitrofi. Un’esperienza bella, che è stata anche in grado di rinnovarsi e di innovarsi con l’ingresso di tanti giovani, che nell’ultimo anno sono andati ad accrescere la “famiglia” già numerosa del Cineclub.

Il proliferare delle multisale prima e l’avvento del digitale ora, rischiano di far chiudere i piccoli cinema di paese, rimasti aperti quasi ovunque grazie alla grande passione di tanti volontari che fanno della diffusione della cultura cinematografica una vera missione.

Per questo il Cineclub Zambelli in partenariato con Arci Reggio Emilia e col sostegno dell’Amministrazione Comunale di Boretto, ha scelto di passare al DCP acquistando l’apparecchiatura necessaria per digitalizzare la sala del Cinema-Teatro.

Alla pellicola in poliestere quindi, si sostituisce appunto il DCP (Digital Cinema Package), ovvero una sequenza di dati digitali codificati e criptati che trasmettono i suoni e le immagini dei film.

Uno dei principali vantaggi di questo nuovo sistema è che la sala potrà disporre più facilmente delle prime visioni, in quanto ciascuna copia DCP può essere memorizzata in un piccolo hard disk.

L’adozione del cinema digitale comporta dei cambiamenti significativi anche nel campo della strumentazione, infatti il proiettore per la pellicola è sostituito con il proiettore cinema digitale secondo gli standard internazionali 2k e 4k. La sala è stata riorganizzata anche nel sistema audio che da ora in poi sarà in Dolby Digital Cinema il che significa che il suono arriverà da tutte le direzioni diventando incredibilmente limpido, ricco, dettagliato e profondo.

La tecnologia digitale di proiezione inoltre ha raggiunto standard qualitativi identici a quelli della pellicola e la sua precisione cromatica sta evolvendo notevolmente negli ultimi anni.

Il digitale inoltre è più flessibile riguardo alla distribuzione dei contenuti; sono iniziati i primi tentativi di aprire le sale a nuove forme di utilizzo, ad esempio la trasmissione in diretta di eventi culturali e sportivi, forme diverse di usi commerciali e festival.

In seguito a questa rivoluzione tecnologica, da novembre ripartirà la programmazione del Cineclub che proporrà, come sempre, cinema di qualità a prezzi contenuti offrendo al pubblico momenti di confronto e spunti di riflessioni su temi importanti, il tutto accompagnato da immagini e suoni che faranno sentire lo spettatore come fosse dentro al film!

Per informazioni visitate il sito internet www.cineclubclaudiozambelli.org o visitate la pagina facebook CINECLUB CLAUDIO ZAMBELLI.

Programmazione Cinema Boretto