Nell’ambito del Progetto Giovani ideato dall’Amministrazione Comunale con la guida esperta di Pro.di.gio, viene definita un’altra azione concreta sul territorio .

Si tratta della creazione di due momenti pomeridiani settimanali di animazione ludica e socio-culturale all’interno di due luoghi centrali all’interno della comunità: l’Oratorio parrocchiale e la Biblioteca comunale.

La gestione di tali luoghi sarà ad opera di figure professionali che già rivestono o hanno rivestito ruoli educativi rispetto ai giovani del territorio, in rete con i volontari presenti all’interno del Tavolo Giovani.

Nella giornata di lunedì, a partire dal 7 marzo, in Oratorio a conclusione dell’attività di doposcuola “POst Scuola” dalle 14.30 alle 16.30, viene aggiunto un momento di aggregazione in parte libera e in parte strutturata dalle 16.30 alle 18.30. Tale spazio verrà gestito dagli educatori Valentina Zanni e Nicola Mansi. Per tali attività verranno utilizzati quindi gli spazi e le attrezzature dell’oratorio e i destinatari principali sono i ragazzi di età 11-14 con possibilità di ampliare anche ad una fascia più alta in base all’andamento del progetto.

L’azione che riguarda la biblioteca invece è in stretta connessione con l’esperienza estiva denominata Biblioteca Straordinaria che ha avuto ottimi riscontri tra i giovani e avvia la possibilità di sperimentare un punto “Informagiovani” attraverso una serie di azioni informative, preventive e promozionali mettendo in rete altre risorse di Pro.di.Gio (operatori di strada, laboratori tematici). Nella giornata di VENERDì, e a partire dal 4 marzo, con orario 16.30-19.00 lo spazio della Biblioteca verrà quindi aperto per i giovani con la gestione sempre di Valentina Zanni e Nicola Mansi. La Biblioteca verrà utilizzata come spazio di incontro dove i giovani potranno ricevere alcune informazioni rispetto ad occasioni presenti sul territorio e per la specifica fascia di età e verranno proposti alcuni laboratori di prevenzione. L’apertura è pensata per una fascia di età 14-20 con possibilità di ampliamento rispetto agli esiti della sperimentazione.

Tutta l’esperienza viene proposta per un periodo sperimentale di 3 mesi da marzo a maggio 2016 compresi, per poi aprire una valutazione e una successiva riprogettazione sulla base dei dati emersi.

Gli obiettivi che si pone questo progetto sono di offrire spazi aggregativi per giovani, valorizzare i luoghi educativi, culturali e formativi del territorio, costruire e rinsaldare rapporti di fiducia tra giovani, mondo adulto e istituzioni, offrendo spazi informativi, di prevenzione del disagio e di promozione dell’agio e valorizzando il volontariato territoriale promuovendone quello giovanile.

Per tutto il periodo di sperimentazione tornerà attiva la pagina facebook già avviata durante l’estate con la promozione delle attività di volta in volta proposte.