Sabato 16 aprile alle 21 sarà l’attrice Ottavia Piccoloa chiudere la stagione 2015-2016 del Teatro del Fiume di Boretto con lo spettacolo “Enigma – Niente significa mai una cosa sola” di Stefano Massini per la regia di Silvano Piccardi.

La chiave di lettura risiede proprio nel sottotitolo, maalmeno una certezza il testo la fornisce: ci troviamo a Berlino circa vent’anni dopo quel fatidico 9 novembre 1989 in cui il governo della Repubblica Democratica Tedesca (la cosiddetta “Germania Est”) decretò la soppressione del divieto, per i suoi cittadini, di passare liberamente dall’altra parte del “muro” che fino ad allora aveva diviso in due la città, il paese e il mondo intero.

Ed ecco che, una volta caduto – anche fisicamente – il muro di Berlino, vite, esperienze, certezze, lutti e speranze si frantumano, si incontrano, si mischiano.

Un’altra certezza la si può ricercare nel luogo in cui si svolge l’azione scenica: un grande spazio unico comprensivo di cucina, letto, divano, tavolo “e quant’altro può definire un posto “casa”, in cui cumuli di riviste e libri si ammassano un po’ dappertutto nell’incuria generale. Qui, però, hanno fine le certezze.

Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare allo 0522-963724 o allo 0522-963723.

I biglietti possono essere acquistati online sul circuito VivaTicket (http://bit.ly/VivaTicketEnigmaBoretto) oppure direttamente in Comune (in piazza San Marco 5) domani e sabato mattina dalle 10.30 alle 12.30 o ancora la sera stessa dello spettacolo a partire dalle 20.30 presso la biglietteria del teatro.