Sulla scia del successo mediatico e della numerosa partecipazione registrati in occasione della recente mostra che ha visto protagonista Goliardo Padova (notissimo pittore e grafico del ‘900 e celebrato interprete del naturalismo informale), la Galleria SpazioArte Prospettiva16 si appresta ad allestire la mostra dedicata a Pietro Ghizzardi (20/07/1906 – 07/12/1986) – (http://www.pietroghizzardi.com/), artista e scrittore borettese di fama nazionale ed internazionale, oggi annoverato tra i maggiori esponenti dell’arte irregolare italiana e, al di fuori dell’ambito pittorico, autore di alcune pubblicazioni fra le quali il libro autobiografico “Mi richordo anchora” che gli è valso il Premio Letterario Viareggio – Opera Prima per la Narrativa nel 1977.

Hanno scritto di lui e per lui: Marzio Dall’Acqua, Raffaele De Grada, Mario De Micheli, Vittorio Erlindo, Anatole Jakowsky, Renzo Margonari, Lando Orlich, Valter Rosa, Vittorio Sgarbi, Franco Solmi, Giancarlo Vigorelli, Cesare Zavattini. Le sue opere sono presenti in alcune importanti sedi museali internazionali (Musée d’Art Naïves de l’llê de France di Vicq, Musée Vieux Chateâu di Laval, Musée International d’Art Naïf Anatole Jakowsky di Nizza in Francia, Sammlung Charlotte Zander in Germania, Setagaya Art Museum di Tokyo in Giappone, Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza, MoCA di Montecatini in Italia).

La mostra, la cui inaugurazione è prevista per Sabato 29 Ottobre 2016 alle ore 17,00 nella sede abituale di Via Trieste 2/m a Boretto (RE), darà il via ad una serie più ampia di manifestazioni concomitanti di varia natura per celebrare il trentennale della scomparsa del popolare artista locale (per date, orari e dettagli degli eventi in programma, vedi invito allegato).

Invito mostra