Mercoledì 15 novembre – ore 20,45 alla Bottega del Tempo Libero, conferenza a cura di Andrea Fontanesi del “Comitato per le Celebrazioni del Centenario della Grande Guerra” di Boretto.

“Storie di sconfitta, paura, coraggio e riscossa fra il Monte Nero e le sponde del Piave”

La prima battaglia del Piave si svolse durante la prima guerra mondiale (nel novembre 1917) al confine tra Trentino e Veneto, tra il Regio Esercito italiano da una parte e le forze dell’Impero tedesco e dell’Impero austro-ungarico dall’altra (per le omonime battaglie successive vedi Offensiva del Piave).

Le truppe italiane, credute vinte e moralmente distrutte anche dagli stessi vertici militari dopo la battaglia di Caporetto, opposero invece una tenace resistenza nei dintorni del monte Grappa tra le rive del Brenta e del Piave, permettendo così alla linea difensiva impostata lungo quest’ultimo fiume di continuare a resistere all’offensiva nemica, che dovette pertanto ridimensionarsi alla guerra di trincea.

Volantino serata Caporetto