DAL 1 AL 23 GIUGNO 2019 La Galleria SpazioArte Prospettiva16 di Boretto (RE) ha il piacere di invitare alla mostra MOSTRA ” DUE RUOTE BELLISSIME…” DALLA COLLEZIONE FAUSTO IEMMI BICICLETTE E CINQUANTINI DAL 1950 AL 1980

Inaugurazione Sabato 1 Giugno alle ore 17.00 (buffet in occasione del vernissage). 

Catalogo con immagini delle Biciclette e dei Cinquantini esposti disponibile in galleria; ad interpretare gli otto marchi delle Aziende presenti in mostra è stato chiamato un artista del territorio di fama internazionale, ALFONSO BORGHI di Campegine (RE), che nelle sue opere esposte ne interpreta l’anima, i colori e le linee eleganti.

Testi: Fausto Iemmi ed Antonio Artoni

Saluto di benvenuto ai presenti di Gian Luca Nizzoli (Prospettiva16).

Questa è una storia di passione, di amore per vere e proprie opere d’arte, che diventano una forma stessa di esistenza e di famiglia. Quando una passione si “vive” fra due ruote bellissime è difficile non essere orgogliosi dei propri “restauri” e non innamorarsi di un mondo che è più un modo d’essere che una semplice attività. Fausto ha un hobby particolare, collezionare e restaurare ciclomotori d’epoca (del trentennio compreso fra il 1950 ed il 1980) da 50 cm3, i mitici “cinquantini”. Linee eleganti e armoniose, trionfo del design italiano, i cinquantini hanno scritto parte della storia delle due ruote del dopoguerra, entrando nel costume nazionale. Ogni famiglia ne possedeva uno o più ed era il sogno di ogni adolescente poterlo guidare, talvolta nonostante la disapprovazione dei genitori. Dagli anni ’50 e per oltre 30 anni, prima dell’arrivo massiccio di Internet e degli smartphone, i sogni di tanti ragazzini avevano due ruote e un motore da 50 cm3. Era l’epoca dei “motorini” con meccanica semplice ed economica, prezzi di acquisto ridotti all’osso ed ampia possibilità di elaborazione …….Esistevano tanti modi per fare un ciclomotore, dall’utilitario al super sportivo, queste “Case” (che costruivano già splendide biciclette), scelsero la strada più difficile realizzando delle vere e proprie “Moto in Miniatura” con tanto di rombante ed economico motore. In sostanza “Malaguti”, “Legnano”, “Testi”, “Wilier”, “Bianchi”, “Gitan”, “Negrini”, “Atala” e tanti altri sono riusciti a creare “un fenomeno italiano” rendendo accessibile all’intera popolazione multipli di vere e proprie opere d’arte e di design. Proprio come gli artisti più affermati che realizzano “multipli / serigrafie” delle proprie opere affinché qualsiasi appassionato possa appenderle a casa propria. Un sentito ringraziamento a Fausto Iemmi attento ed esperto collezionista, nonché restauratore dei mitici cinquantini, che per la prima volta ha accettato di mostrare agli appassionati parte della sua fantastica collezione.

Antonio Artoni
SpazioArte – Prospettiva16

La mostra sarà visitabile dal 1 al 23 Giugno 2019 nei seguenti giorni/orari: sabato 16,00-19,00 – domenica 10,00-12,00 e 16,00- 19,00. Ingresso libero (per eventuali visite fuori orario, pregasi telefonare ai numeri di cui sotto).

Si ringrazia fin d’ora per la gradita partecipazione.

Galleria SpazioArte Prospettiva16

E-mail: prospettiva16@virgilio.it

Telef. /SMS e per eventuali visite fuori orario: 333-8494623 (Gian Luca Nizzoli) / 335-8376777(Antonio Artoni) / 348-4428586 (Ettore Alberani) / 0522-964234 (Henry Guatteri) / 339-6016043 (Domenico Bergamini)

Facebook: www.facebook.com/prospettiva16

Dove siamo: https://goo.gl/maps/JuPM4Pk1Q4L2   

(Laterale) Via Trieste, 2/m – Boretto (RE) 
PARCHEGGIO PIAZZA NENNI A 150 MT (indi proseguire a piedi da piazza Nenni lungo i portici costeggiando la parte sinistra del complesso condominiale situato a nord della stessa piazza Nenni
laterale via Trieste – imbocco a sinistra del distributore acqua pubblica).