E’ uscita in data 24 marzo 2020 la circolare n. 15350/117(2) del Ministero dell’Interno, che specifica le modalità di sospensione delle attività produttive industriali e commerciali e delle attività professionali. Chiarisce inoltre alcuni aspetti legati agli spostamenti.
In particolare consente “gli spostamenti per l’approvvigionamento di generi alimentari nel caso in cui il punto vendita più vicino e/o accessibile alla propria abitazione sia ubicato nel territorio di un altro comune”.
Quindi, allo scopo di limitare al minimo necessario gli spostamenti e garantendo il principio di prossimità la spesa fuori comune è consentita SUL TRAGITTO CASA LAVORO o SE IL PUNTO VENDITA E’ UBICATO A DISTANZA dalla propria abitazione INFERIORE RISPETTO A QUELLO DEL PROPRIO COMUNE. Ricordiamo che NON SARANNO AMMESSE DEROGHE A QUANTO SOPRA DISPOSTO

Il Sindaco