Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy
Seguici su
cerca

Peste Suina Africana (PSA)

13 gennaio 2022

Presenza del virus della Peste Suina Africana nella carcassa di un cinghiale in provincia di Alessandria

Data di Pubblicazione

13 gennaio 2022

Argomenti

La PSA

La malattia, altamente contagiosa, colpisce i suini (domestici e selvatici) e altri animali domestici ma non l'uomo. 

La sua pericolosità, però, è dovuta all'alta mortalità sui suini colpiti con conseguenti perdite economiche e ricadute su tutto il settore agroalimentare collegato alla suinocoltura.

Precauzioni

Agli allevatori di suini si raccomanda il massimo scrupolo nelle misure igienico sanitario e di biosicurezza degli allevamenti, in particolare:

1. divieto di accesso agli allevamenti da parte di personale non addetto (esporre cartelli di divieto);

2. utilizzo di vestiario specifico sia per operatori che per visistatori;

3. disinfezione dei camion mangimi;

4. ritiro delle carcasse da effettuarsi in luogo distante dai ricoveri e area di servizio allevamenti.

Cosa fare

Nel caso

- dovesse aumentare la mortalità di suini e/o

- si osservassero suini con sintomi particolari (lesioni cutanee con sangue, enterite con sangue o febbre alta o disturbi nervosi)

mettersi IMMEDIATAMENTE in contatto col Servizio Veterinario allo 051 6092124.