In occasione della quarta edizione del River’s Food Festival, organizzato dall’Amministrazione Comunale di Boretto nell’Area Lido, la Pro Loco è orgogliosa di invitarvi ad un evento che crediamo possa risultarvi gradito.
All’interno della suggestiva cornice offerta dal Museo del Po, luogo di interesse storico e culturale che ospita reperti di archeologia fluviale, l’artista Brunella Tegas esporrà nei tre giorni della manifestazione (venerdì 31 agosto, sabato 1 settembre, domenica 2 settembre) le sue opere dal titolo “quadritos”.
I Quadritos nascono circa quindici anni fa a seguito di un viaggio in Messico durante il quale Brunella Tegas è entrata a diretto contatto con il culto dei morti del territorio che è alla base del suo progetto artistico.Secondo la tradizione messicana, la celebrazione dei morti non costituisce esclusivamente un momento di lutto ma piuttosto porta con sé connotazioni festive e giocose che si affiancano alle componenti sacre e solenni. I Quadritos interpretano perfettamente i significati racchiusi negli “altares” messicani e debbono essere letti non come perdita ma come tributo alle vite dei personaggi che vi sono rappresentati. In questo senso l’opus di Brunella Tegas è molto lontano dalla lettura cattolica dell’Aldilà e della morte, in quanto si pone come omaggio alla vita e ad i successi terreni piuttosto che incentrarsi sull’aspirazione e la paura tradizionalmente legate all’esistenza ultraterrena.
A partire da un concetto astratto di memoria collettiva, Brunella Tegas ha realizzato un archivio di personaggi variegati dei quali ella stessa si è fatta giudice, scegliendo le vite di coloro che meritavano di essere raccolte e tramandate dalla sua arte, preservando così questi individui dall’oblio.
I personaggi dei Quadritos non sono solo personaggi pubblici o, almeno non vogliono esserlo. Essi portano con sé il significato che per ogni individuo hanno rivestito, in una sorta di affettività condivisa: sono il dramma, la rabbia, il coraggio, la genialità, la sensibilità che ognuno di noi ha dentro di sé, è di questo che parlano e ci parlano.I Quadritos ospitano grandi menti del passato, scienziato come Nikola Tesla, noto per il suo lavoro nel campo dell’elettromagnetismo, o Alan Turing, padre dell’informatica, innumerevoli letterati e artisti come Frida Kahlo o Picasso, ma anche personaggi meno noti le cui storie meritano ugualmente di essere riscoperte.
Venerdì 31 agosto, presso il Museo del Po di Boretto, verrà inaugurata la mostra alla presenza dell’artista Brunella Tegas che resterà nell’area interessata per tutta la durata della manifestazione. A partire dalle ore 19:00, durante la serata di venerdì, un gruppo di attori e performer del territorio darà vita ad una rappresentazione teatrale allo scopo di mettere in risalto alcuni dei personaggi rappresentati nei Quadritos, riportandone in vita le voci e le storie.
L’ingresso alla mostra è gratuito.