CASA PROTETTA “VECCHI-GUIDOTTI” BORETTO

INIBIZIONE TOTALE DI ACCESSO DALL’ESTERNO

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid_19, a far data da domani sabato 7 marzo e fino a nuove disposizioni verrà applicata l’inibizione totale dell’accesso di parenti e visitatori per la Struttura Cra “Vecchi e Guidotti” – Boretto.

Queste misure verranno adottate in conformità alle raccomandazioni del distretto sanitario e a tutela principalmente degli ospiti che appartengono a fascia protetta sensibilmente esposta all’epidemia in atto.

Vengono inoltre adottate le seguenti precauzioni, necessarie a prevenire possibili complicazioni:

  • controllo della temperatura corporea giornaliera a tutti gli Ospiti ,
  • controllo della temperatura corporea giornaliera a tutti gli operatori ;
  • intensificazione pulizia e disinfezione dei locali ;
  • implementazione dei turni al sabato e alla domenica del personale infermieristico e garanzia della continuità diurna del servizio stesso;
  • sospensione delle attività di animazione che prevedono accesso e coinvolgimento di volontari.

Per quanto riguarda gli ospiti che frequentano il Centro Diurno, al loro ingresso in struttura viene applicata la verifica parametrica con utilizzo di gel alcoolico e dispositivi di protezione individuale e controllo della temperatura corporea (anche per gli accompagnatori).

Sarà garantito un costante aggiornamento ai familiari da parte del Ras e ammessi accessi solo per casi gravi su richiesta del personale interno.

Ci rendiamo conto del disagio che queste misure possano creare alle famiglie e agli ospiti della casa protetta, ma in questo momento abbiamo bisogno della collaborazione di tutti per proteggere soprattutto i soggetti più fragili. Confidiamo perciò nella vostra comprensione e collaborazione, sottolineando che ogni limitazione messa in atto ha come unico obiettivo la tutela della salute dei vostri cari.

Le misure adottate sono in linea con quanto analogamente messo in atto su tutto il territorio dell’Unione Bassa Reggiana e condivise con il medico di struttura e il comitato interno.