Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy
Seguici su
cerca

Tassa sui Rifiuti - TARI

La Tassa sui Rifiuti - TARI è la tassa che viene pagata sui rifiuti prodotti.

Immagine di Tassa sui Rifiuti - TARI

Cos'è

La Tassa sui Rifiuti - TARI è la tassa che viene pagata sui rifiuti prodotti.

A chi si rivolge

Le persone fisiche. 

Per sapere chi deve pagare la tassa sui rifiuti dobbiamo distinguere due casi.

  1. Chi vive nell’immobile è il proprietario dell’immobile:

In questo caso è, ovviamente, il proprietario della casa a dover pagare la TARI

  1. Chi vive nell’immobile è in affitto:

In questo caso bisogna fare riferimento all’art. 643 della Legge di Stabilità 2014 per stabilire se a pagare debba essere il proprietario o l’inquilino, nello specifico: 

  • se il contratto di locazione è inferiore a 6 mesi, il pagamento della TARI spetta al proprietario dell’immobile;
  • se il contratto di locazione è superiore a 6 mesi, il pagamento spetta all’inquilino.

Cosa serve

A finanziare i costi per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. 

Come si ottiene

Viene pagata tramite: 

  • MAV;
  • Bollettino Postale; 
  • F24 precompilato (codice 3944).

Costi

Il costo è costituito da una quota fissa e da una quota variabile:

  • Quota Fissa: dipende dalle voci che compongono il costo del servizio, dai mq dell’immobile, dalle modalità del servizio erogato, dai costi di esercizio, investimento e smaltimento;
     
  • Quota Variabile: dipende dal numero di componenti familiari.

Tempi e vincoli

Il Consiglio Comunale ha fissato le seguenti scadenze

Rata di acconto per le utenze domestiche: 30 giugno 2021 (è liquidato il tributo relativo al periodo gennaio – giugno e l’eventuale conguaglio relativo all’anno precedente).

Rata di acconto per le utenze non domestiche: 30 settembre 2021 (è liquidato il tributo relativo al periodo gennaio – giugno e l’eventuale conguaglio relativo all’anno precedente).

Rata di saldo: 10 dicembre 2021 (è liquidato il tributo relativo al periodo luglio – dicembre).

Inoltre, visto il protrarsi dello stato di emergenza e le restrizioni imposte dai vari DPCM che hanno decretato la chiusura o la limitazione degli orari di esercizio, sono state riconosciute le seguenti riduzioni:

– riduzione del 25% della Quota Variabile per le categorie TARI:

7 – Alberghi con ristorante

8 – Alberghi senza ristorante

22 –  Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub

23 –  Mense, birrerie, amburgherie

24 – Bar, caffè, pasticceria

 riduzione del 33,33% della Quota Variabile per le categorie TARI:

1 – Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto 

2 – Cinematografi e teatri

4 – Campeggi, distributori carburanti, impianti sportivi 

30 – Discoteche, night club.

Documenti

  PDF169,8K TARI - Denuncia cessazione immobili ad uso domestico.pdf
  PDF178,5K TARI - Denuncia cessazione immobili ad uso produttivo.pdf
  PDF95,4K TARI - Denuncia immobili ad uso domestico.pdf
  PDF102,2K TARI - Denuncia immobili ad uso produttivo 2021.pdf
  PDF101,3K TARI - Denuncia variazione immobili ad uso produttivo 2021.pdf
  PDF185,2K TARI - Denuncia variazione immobili e componenti ad uso domestico.pdf
  PDF77,7K TARI - Modello istanza rimborso.pdf
  PDF8,3K TARI - Modulo richiesta riduzione COMPOSTAGGIO.pdf
  PDF103,8K Autocerticiazione per chiusura attività.pdf
  PDF71,2K Riduzione TARI utenze non domestiche.pdf
  PDF501,3K Tariffe tasse sui rifuiti (TARI).pdf
  PDF179,7K TARI 2019.pdf